domenica 3 aprile 2011

Il futuro



A volte gioco  proiettandomi in futuro, cercando d'immaginarmi
come sarò, che farò, che diventerò...Io, a cent'anni, m'immagino così:


Lo so, la vecchietta viziosa non aiuta nelle campagne antifumo,
ma io la vedo come un piccolo sfizio che se lo permette ogni tanto,
come dire: "nonostante tutto, eccomi qui ancora".

4 commenti:

Lady Boheme ha detto...

Ciao, complimenti per il tuo delizioso blog, ti ho inserito nel mio blog-roll!!! Un bacione, a presto

Soledoro ha detto...

Grazieeeee!!!
Io sono rimasta affascinata dal tuo, costume d'epoca, Kahlil Gibran, il mio poeta preferito e ricette deliziose, immagini stupende...Bellissimo!

♥Giusy♥ ha detto...

hahaha forte Gaby!
buona domenica!

Soledoro ha detto...

Si, Giusy, mi diverte l'espressione che ha questa nonnina...un po' trasgressiva, poco impressionata dal'importanza del momento...tanto " cent'anni che sono?"...